• Post author:
  • Post category:Cani
  • Post comments:0 Commenti

Il cane, specialmente per gli amanti dei cani, è da sempre considerato il migliore amico del mondo.

Quello dell’amore per gli animali è un amore incondizionato: ogni padrone è pronto a portare il proprio fido ovunque, a non separarsene mai, neanche per il giorno tanto atteso del matrimonio.
Ecco che negli ultimi anni sono in aumento i matrimoni in cui anche i cani sono parte integrante della celebrazione, con i padroni che tendono a rendere protagonisti i propri amici a 4 zampe.
Da una stima nazionale sono ad oggi oltre 300 i matrimoni in Italia che sono stati celebrati con i cani al seguito.
In alcuni matrimoni i cani sono stati usati come paggetti, in altri invece la loro presenza è stata comunque molto importante in tutte le fasi della cerimonia.

Uno dei primissimi matrimoni con la presenza di un cane è stato a Palermo: Marzia e Francesco hanno deciso che il loro caro Athos, un bel rottweiler di 4 anni, non poteva mancare nel momento più bello della loro vita.
E pensare che per Marzia non era proprio cominciato tutto bene: dopo aver scelto il proprio abito da cerimonia a Palermo nel più bello, mentre lo stava provando, il suo caro Athos ha pensato bene di dargli un bel morso sul vestito, lacerando il vestito da sposa!
Per Marzia comunque non è stato un motivo valido per abbandonare l’idea di avere Athos il giorno del matrimonio e per questo è stato selezionato per fare da paggetto.
Sono in aumento anche le agenzie di Wedding Dog Sitter, specializzate nell’organizzazione di matrimoni con la presenza di cani durante la cerimonia.
Un esempio a livello Italia, nata circa 7 anni fa come una start up, è l’agenzia di Wedding Dog Sitter, con sede a Roma.

Addirittura ci sono stati anche matrimoni che hanno visto la partecipazione durante il matrimonio anche di ben 12 cani, come nel caso del matrimonio di Erika e Ludovico nel 2017.
Per quell’occasione erano presenti 11 Golden e 1 bassotto, un mix di ruoli per gli amici a 4 zampe: dai paggetti agli ospiti d’onore.
Un matrimonio considerato anche storico per gli addetti ai lavori, per molti aspetti senza precedenti.
Il matrimonio si è svolto nella tenuta “Ca del facco” a Salvirola in Lombardia. 

Un altro esempio, tra l’altro di cui si è parlato anche nei giornali, è stato il matrimonio di Lara e Kewin che hanno deciso di far portare al loro cane Pedro, un bellissimo chihuahua di razza pura, le fedi nuziali.

Una tendenza che come detto si sta sviluppando parecchio in Italia, ben diverso invece lo sviluppo all’Estero, dove da anni ormai si svolgono quasi regolarmente matrimoni di questo tipo.
All’estero addirittura si guarda molto ai minimi particolari e i cani vengono anche portati dall’estetista e dal parrucchiere.
Spesso vengono anche arruolati dei fotografi che si dedicano totalmente ai cani.
Sono diverse le persone che tuttavia considerano il tutto come un eccesso, una forma di stravaganza eccessiva, ma in realtà probabilmente queste persone o non hanno mai avuto un animale o non riescono comunque a percepire l’amore che i padroni possono avere per i propri cani, al punto da condividere con loro anche il giorno del matrimonio.
D’altronde con il proprio cane è giusto condividere sia i dolori che le gioie della vita.

Punto fondamentale, nonchè bravura di chi organizza questi tipi di matrimonio, è quello di far sentire i cani a proprio agio e non stressarli.
Parallelamente, anche se chiaramente di fatto porta a fare delle scelte specifiche, sono in aumento anche i Tour Operator che organizzano viaggi di nozze dove è prevista la presenza anche di cani.
E’ possibile trovare su internet agenzie di viaggi specializzati in questo tipo di viaggi di nozze con cani a seguito.

 

 

 

 

Lascia un commento