Gatti domestici

I gatti sono animali famosi per il loro carattere più che per la loro fedeltà al padrone. Da noi i gatti sono visti come animali molto autonomi, ed in realtà sono in grado di arrangiarsi senza fare troppe storie se abituati da sempre ad essere lasciati liberi di vagare dentro e fuori casa. Se li lasciamo spesso fuori, li si vedrà accucciati sulle macchine o nei giardini o in passeggiata dentro e fuori dai cancelli tranquilli e spensierati.

I gatti domestici invece (diciamo quasi casalinghi) cresceranno in base a come noi li educhiamo. Ad esempio se il gatto è abituato fino da piccolo ad essere molto viziato continuerà a pretendere sempre tutte le attenzioni. Crescendo i gatti domestici diventano solitamente degli incredibili dormiglioni, ma sempre pronti al gioco, e con un grande appetito.

Per capire il carattere del proprio gatto è necessario passarci del tempo fin da quando è solo un gattino, in modo da cercare anche di educarlo. L’impresa è spesso ardua, ma con i giusti consigli e imparando ad essere inflessibili, sarà possibile ottenere qualche risultato. Per accogliere nel modo giusto il proprio micio potete consultare le pagine di approfondimento dei gatti sia sui primi giorni di accoglienza e ambientazione che sull’educazione successiva che dovrà essere data al proprio gatto in adozione.

Considerata la superficiale autonomia dimostrata da questi animali gatti, si devono considerare i più concreti bisogni che questi manifestano. Il primo tra tutti è quello di fare i bisogni: se non insegnate subito al vostro gatto le regole, è possibile che non le impari mai, nemmeno se è una gatta! Seconda viscerale necessità di queste creature è quella di graffiare. Potrebbero stare un pomeriggio intero senza mangiare, ma non senza graffiare qualcosa, quindi per la prevenzione di divani, tende, cappotti, sculture intagliate a mano nel legno, è sempre opportuno munirsi di “tiragraffi”.

Questi sono solo alcuni dei consigli inseriti in questo sito: ci sono tante altre sezioni dedicate nello specifico al gatto, i suoi bisogni ed i suoi comportamenti.

Be the first to comment

Leave a Reply