Per aprire un petshop serve una grande passione per gli animali ma non solo, bisogna conoscere bene anche i prodotti e le dinamiche di mercato. Si tratta di requisiti fondamentali se si vuol riuscire a far fronte a supermercati e petshop online.

Aprire un negozio di animali è un progetto molto allettante per chi ama gli animali ma bisogna avere le spalle sufficientemente coperte, la passione e la competenza purtroppo non bastano.
Con la crisi in cui ci ritroviamo e la concorrenza spietata di supermercati e petshop online, l’aspetto economico è importantissimo, aver le spalle coperte significa aver i soldi per far fronte agli investimenti iniziali e per coprire il periodo iniziale che dia il tempo di farsi una clientela fissa.
In questa situazione si fa molto utile il business plan, cioè una pianificazione dettagliata degli investimenti, una valutazione corretta di costi e di benefici, un’analisi che permette di considerare ogni dettaglio.

A parte l’aspetto economico, la competenza è essenziale nella gestione di tutti i giorni, infatti bisogna conoscere bene le esigenze degli animali per poter suggerire i corretti mangini per gli uccelli, il giusto cibo secco per i gatti, il corretto cibo umido per i cani, le giuste gabbiette, i guinzagli, i giochi, i cappottini per i cani, ecc.
È importante anche avere prodotti di qualità per poter soddisfare al meglio le esigenze degli animali.
Inoltre bisogna sapersi rinnovare continuamente offrendo servizi sempre nuovi, al passo con i tempi.

Le autorizzazioni
Come per qualsiasi altra attività commerciali, anche chi apre un petshop deve iscriversi al Registro delle imprese attraverso la Camera di commercio presente nella propria provincia. Bisogna inoltre effettuare la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) per via telematica allo SUAO (Sportello unico per le attività produttive) di riferimento.
Sul sito www.impresainungiorno.gov.it si possono trovare tutte le informazioni necessarie. Molte informazioni si trovano anche sui siti delle Camere di commercio di riferimento. La SCIA permette di vendere alimenti e/o accessori per animali. Nel caso si vogliano vendere anche cuccioli e animali in genere è necessario richiedere un’ulteriore certificazione.

Lascia un commento