Prendersi cura dell’alimentazione del proprio pappagallino è importante, proprio come per gli altri animali, dunque perché non selezionare del cibo appositamente adatto per la cocorita? Quindi, oggi vi daremo una dritta per quanto riguarda la nutrizione del piccolo volatile.

 

Diciamo che generalmente già la miscela di semini che si acquistano presso i negozi di animali potrà andare bene, ma comunque è importante integrare con alcuni alimenti fondamentali e utili alla piramide alimentare del piccolo uccellino.

 

Per prima cosa, troviamo la frutta e la verdura fresca – meglio se di stagione – in maniera tale che vi sia un utile apporto di vitamine e minerali. A tal proposito potrete dare alla vostra cocorita delle mele, pere, pesche, arance, kiwi, banane, albicocche, pomodori maturi, lattuga, valeriana, rughetta e basilico. Naturalmente frutta e verdura si dovrà dapprima lavare ed asciugare; successivamente, dovrete eliminare ciò che non sarà mangiato.

 

Anche la frutta secca è fonte di minerali, proteine e grassi insaturi che sono perfetti per la nutrizione del nostro piccolo pappagallino: quindi, non dimenticatevi di dare una noce o mandorla al piccolo amico volatile. Una o due volte al mese potrete anche aggiungere all’alimentazione della cocorita dei legumi come piselli o fagiolini – sia cotti che crudi – oppure ceci, fagioli o soia a patto che siano ben cotti.

 

Le cocorite amano anche mangiare i semi cotti come il riso, il miglio, il farro e l’avena, che possono sostituite il cous cous in un pastoncino all’uovo.

 

Lascia un commento