Gli acquari e relativi accessori

Avere in casa un acquario, è come avere un mondo misterioso che evolve lentamente sotto i nostri occhi, un vero spettacolo della natura, che chi conosce ed ama i pesci, e la vita acquatica, non può che apprezzare, diventandone nel tempo, un vero cultore: Gli acquari possono essere di diverso genere, ma sia che si tratta di acquari marini, sia di acqua dolce, sono tutti davvero splendidi, bisogna però sempre fare attenzione a molti fattori, dato che si tratta di un vero ecosistema, dove tutto, dai led per acquari, al termostato per la temperatura dell’acqua, alle piante, ed infine alla giusta alimentazione, deve essere accuratamente tenuto sotto controllo.
La prima scelta da fare è, se vogliamo un acquario di acqua dolce, molto più semplice da gestire ed adatto ai principianti, o un acquario marino, che richiederà più cure, data soprattutto la varietà dei pesci, che avranno bisogno di condizioni particolari, sicuramente bellissimi nei loro colori sgargianti, ma anche delicati e abbastanza costosi.

Cosa va considerato?

Una volta deciso se desideriamo possedere un acquario di acqua dolce o un acquario marino, ci sono altre considerazioni che vanno fatte:
Le dimensioni dell’acquario: a seconda dello spazio disponibile, si sceglierà un acquario di modeste dimensioni o uno più grande, tenendo conto del fatto che i pesci avranno bisogno del loro spazio vitale, che non potrà essere risicato, altrimenti si rischia di vanificare il tutto.
L’illuminazione: i led per acquari possono essere una valida scelta, considerando che, posizionati al meglio, possono dare degli effetti di luce molto suggestivi, ma l’illuminazione di un acquario non è solo pensata per creare un buon impatto visivo, si deve ragionare anche in termini di crescita delle piante che dovremmo posizionare all’interno, che avranno bisogno della giusta intensità, simile a quella dei raggi solari.
Materiale per l’acquario: Normalmente, quando si parla di acquari si pensa subito al vetro, ma il materiale che sta prendendo piede per la sua trasparenza, leggerezza e resistenza nel tempo, alle crepe e scheggiature, è senz’altro l’acrilico, che andrebbe preso in considerazione
Il sistema di filtraggio: l’ecosistema che si crea in un acquario, arriva facilmente al deterioramento, se non provvediamo ad un sistema di filtraggio efficace, che possa in automatico, attuare un riciclo delle sostanze da espellere.
Gli accessori da abbellimento: In un acquario che si rispetti, oltre alle luci, fanno una bella impressione, tutti quei dettagli, come rocce, elementi lavorati in plastica ed altro.

Ed i costi?

Rispetto ad un acquario di acqua dolce, sicuramente un acquario marino ha dei costi suppletivi, dovuti in special modo ai pesci particolari che andremo ad inserirvi, inoltre, tutto quello di cui abbiamo parlato in precedenza, per quel che riguarda i materiali e gli accessori, andrebbe valutato anche in chiave economica, ad esempio, i led per acquario restano una buona scelta per risparmiare, essendo illuminazione a basso consumo.

Lascia un commento