Pensioni

Possono essere tanti i motivi che ci costringono a lasciare il nostro animale domestico da solo: un viaggio di lavoro, un viaggio di piacere, le festività ed il rituale incontro con i parenti o semplicemente un periodo lontano da casa. È possibile anche che in alcuni periodi non ci sia possibile prenderci cura del nostro animale per i troppi impegni o per qualsiasi altro motivo, in questi casi le pensioni per animali si rivelano il posto giusto dove lasciare il proprio animale.

Solitamente queste pensioni sono specializzate in cani o gatti, ma spesso accolgono volentieri anche altri animali. Ne esistono di molti tipi diversi e possono essere in mano a privati o associazioni. I privati possono organizzarsi con gabbie e cucce per ospitare numerosi animali, oppure decidono di ospitare gli animali all’interno della propria casa e nel giardino. In questi casi è bene assicurarsi degli spazi disponibili e della presenza di altri ospiti anche in base del carattere del proprio animale.

Le associazioni o organizzazioni che si occupano nello specifico di pensioni per animali hanno spesso delle strutture ben organizzate e volte ad ospitare molti animali. Queste pensioni possono offrire non solo i classici servizi di accoglienza, ma anche dei servizi accessori come la toelettatura, la cura dell’aspetto del cane, l’educazione alla socializzazione e così via. Quando le dimensioni delle pensioni sono molto grandi solitamente c’è sempre la presenza di un veterinario che resta a disposizione per emergenze o per risolvere gli ordinari disturbi che può avere un cane.

L’idea di utilizzare questi servizi nasce per la tutela dell’animale, per non lasciarlo mai senza cure o nelle mani sbagliate. Questo vale per tutti i padroni di animali, se ci si accorge di non poter proprio più vivere insieme all’animale adottato, si può sempre scegliere di riportarlo all’allevamento, regalarlo a qualcuno che possa prendersene cura, oppure rivolgersi alla Lega Italiana per la Protezione Animali che sicuramente saprà dare il giusto consiglio.

 

Be the first to comment

Leave a Reply