I Gatti Persiani originano da quella che un tempo era la terra di Persia ora sono molto diffusi e sono tipicamente domestici.

Le caratteristiche fisiche del gatto persiano si identificano più per la massa del corpo e per le zampe corte e tozze che per gli altri aspetti. In particolare i Gatti Persiani sono noti per la loro fisicità compatta e massiccia, il pelo lungo ed il muso che si direbbe volgarmente “schiacciato”. Il colore del pelo varia moltissimo poiché sono ammesse molte sfumature e tante tonalità combinate tra loro ovvero bianco, nero, blu, chocolate, lilac, rosso e crema. Anche gli occhi sono molto colorati, possono essere azzurri, neri, verdi, blu o arancioni. Il folto pelo ed il muso non allungato richiedono una pulizia giornaliera degli occhi del gatto, inoltre necessita anche di frequenti spazzolate su tutto il corpo.

Il gatto persiano adulto ha un carattere pacato e tranquillo che matura negli anni, infatti i gattino sono vivaci e vogliono sempre giocare. Nel complesso la razza è molto affettuosa, poco schiva e aggressiva. Preferisce le coccole del padrone agli schiamazzi degli sconosciuti e se non si sente a suo agio non si lamenta, ma se ne va. La gatta Persiana è una ottima mamma, non lascia mai da soli i cuccioli e non richiede attenzioni se non per reale necessità.

Il gatto persiano essendo fortemente domestico dipende totalmente dall’uomo, quindi anche e soprattutto per l’alimentazione, in questo caso deve essere ovviamente varia: carni bianche, rosse o pesce sempre ben cotti e puliti, verdure bollite o lesse e manciate di riso soffiato inumidito. Non mangiano pasta e pane, sempre meglio evitare il latte e lasciare invece sempre una ciotola d’acqua. Tutto il cibo deve essere spezzettato ed eventualmente alternato a cibi secchi.

Lascia un commento