In questo articolo voglio parlarvi della pulizia del vostro animale domestico. In particolare mi soffermerò su come pulire una lettiera per gatti e come pulire un acquario. Infatti sia i gatti che i pesci sono tra gli animali più quotati tra le mura domestiche, infatti non necessitano di troppe attenzioni, essendo abbastanza autosufficienti. Partiamo dunque dai filtri per acquari. Grazie al loro operato in primo luogo si hanno degli acquari piacevoli alla vista, poiché sono puliti e in ordine; ma soprattutto si hanno degli animali sani. Non curare l’acqua significa infatti far crescere in pessime condizioni il proprio pesciolino, con il rischio che questo di possa ammalare o comunque crescere in condizioni poco raccomandabili.

Quindi basta recarsi in uno dei negozi specializzati e richiedere il filtro più adatto al proprio acquario, oppure se si hanno già le idee chiare basta consultare un qualsiasi sito internet che vi offra a buon prezzo i filtri per acquari che preferite. Se invece volete creare il filtro a casa vostra bastano solo alcune mosse e questo sarà pronto. Infatti bisogna soltanto possedere le spugne adatte, sovrapporle in un determinato ordine e avrete preparato il vostro filtro. I filtri vanno tenuti con cura, in particolare devono essere puliti spesso e anche cambiati, perché i tessuti tendono a rovinarsi stando a stretto contatto con l’acqua. Si tratta infatti di spugne e lane, comunque materiali degradabili. Passiamo ora alla lettiera per gatti. Questa si presenta in commercio in tante varianti, da quelle più naturali a quelle più chimiche. Ad ogni modo è fondamentale per i gatti d’appartamento, ed è fondamentale soprattutto che queste siano sempre pulite per garantre la massima igiene all’animale stesso. Grazie agli ingredienti naturali come il bicarbonato, l’aceto o l’acido citrico (ovvero il succo di limone), ma anche l’argilla si può effettuare una corretta pulizia della lettiera. Se si vuole pulire in modo profondo il contenitore si può usare l’aceto, che ha anche la proprietà di neutralizzare l’odore. Basta ricoprire il fondo della lettiera con uno strato di aceto bianco, lasciare in posa per una mezz’oretta circa in modo che agisca, successivamente svuotarlo e passarlo con una spugna piena d’acqua calda. Infine basta asciugare con un panno e risistemare la lettiera. E’ quindi importante scegliere i filtri per gli acquari come la lettiera per gatti migliori ma soprattutto è un nostro dovere curarle e mantenere la pulizia generale.

Lascia un commento