Com’è meglio addestrare un amstaff

Per troppo tempo considerato un cane adatto solo alla lotta, proprio per la sua incredibile forza. Oggi fortunatamente è noto per il suo buon carattere, il grande amore che prova per sua famiglia umana e la sua incredibile dolcezza. E’ chiaro che i pregiudizi ci sono ancora ma, con un buon addestramento, l’amstaff si rivela davvero un cane eccellente.

Gli amstaff sono intelligenti, dolci e sensibili. Ma sono anche cani forti, testardi e combattivi, hanno bisogno di un padrone che ne è consapevole ed è capace di gestirlo. L’equilibrio di questi cani è strettamente legato a quello del padrone.

Se il padrone è equilibrato, non sarà difficile per lui educarlo. E’ un cane tra le altre cose davvero intelligente che capisce facilmente quando una persona gli si avvicina con buone e con cattive intenzioni. Sono cani adatti anche al contatto con i bambini e gli anziani, con i quali sono molto dolci!

Se avete deciso di prendere un amstaff, vi renderete conto da soli di quanto amore possono darvi e di come sono simpatici, dolci e leali!

Partiamo dal fatto che l’amstaff deve essere addestrato subito da cucciolo. Questa razza deve capire sin da subito chi è il padrone, chi comanda e chi decide come ci si deve comportare nelle varie situazioni. Il cane che lo capisce da cucciolo, potrà essere addestrato davvero molto bene.

Questi cani vanno addestrati con un tono calmo e la voce dolce, perché non hanno proprio bisogno di urli e voci aspre. Sono cani intelligenti che capiscono bene e sanno adattare il loro comportamento fino a formare il proprio carattere da adulto.

Chiaramente per ogni comando occorre un tono diverso. Quando il cane sente un determinato tono capisce se sta facendo bene o male, se riceverà un premio o no.

Si, l’amstaff si aspetta il premio, di solito un bel croccantino, quando ubbidisce. E’ chiaro che non dovete esagere. Alcune volte invece del croccantino una carezza, per fargli capire che ha fatto bene. I primi comandi da insegnare all’American Staff Shire sono i classici di ogni cane. Dovete insegnarli a stare seduto, ad alzarsi, a dare la zampina… Deve ubbidire non solo al padrone ma anche agli altri membri della famiglia. Dovete infatti capire voi per primi che questo cane vivrà a contatto con tutti e probabilmente, chi più e chi meno, tutti vi occuperete di lui, delle sue giratine e dei pasti.

Nell’addestramento devono rientrare cose molto importanti come il non attaccare gli estranei e gli invitati in casa. Come? Semplicemente non incitandolo mai, nemmeno per gioco. Il cane non deve assolutamente associare un estraneo, ma nemmeno un altro animale, a qualcosa che può o deve attaccare.

Infine sappiate che l’Amstaff è un cane che richiede una grande attività fisica e perciò deve poter scaricare le energie che accumula durante il giorno correndo all’aria aperta, sia con altri animali che giocando con voi.

Vi accorgerete di quante splendide qualità ha questo cane e che se siete disposti a dargli affetto, equilibrio e tanta compagnia, si dimostreranno animali dolci e amorevoli non solo con voi ma con tutta la famiglia e anche gli amici!



Be the first to comment

Leave a Reply